Un laboratorio con al centro una tavolozza disposta su un tavolo e pennelli pronti a essere usati da bambini, ragazzi e adulti per dipingere i fogli appesi alle pareti. È questo l’Atelier Aeliante, lo spazio per la pittura e l’espressione creativa secondo il closlieu Arno Stern che è stato inaugurato stamani (venerdì) alla scuola secondaria di primo grado di Capannori. 

Promosso dal Comune assieme all’associazione Aeliante e al progetto educativo “ScuolAgire”, l’atelier ha lo scopo di favorire la spontaneità dell’espressione condividendo il piacere del dipingere in gruppo e liberando le proprie emozioni. All’evento, assieme ad alunni e insegnanti, hanno partecipato Francesco Cecchetti, assessore alle politiche educative, Adele Caprio, ideatrice del progetto ScuolAgire, Tina Centoni, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Carlo Piaggia” di Capannori e Luciano Di Gino, presidente dell’associazione Aeliante.

“Il modello scolastico di Capannori si sta sempre più arricchendo di progetti educativi come l’Atelier Aeliante che hanno importanti ricadute sociali  – afferma l’assessore alle politiche educative, Francesco Cecchetti   -. Questo laboratorio permette infatti a tutti, dai bambini agli adulti, di beneficiare del ‘gioco del dipingere’ acquisendo così consapevolezza, forza e sicurezza. Ringrazio tutti i volontari, a cominciare dall’associazione Aeliante, che hanno contribuito all’allestimento dell’atelier”.

Nell’atelier si dipinge in piedi; in questo modo il corpo è libero di muoversi tra la tavolozza, che raffigura lo spazio della relazione e il foglio, che simboleggia lo spazio personale. Il Gioco del dipingere che viene praticato nell’Atelier Aeliante è un progetto educativo che stimola la libera espressione. Chi partecipa al laboratorio diventa consapevole del proprio valore perché quello che fa non viene criticato, approvato o discusso ma semplicemente accolto. Viene cioè trasmesso il messaggio “Tu sei adeguato” attraverso cui ogni persona può accedere alla sua piena realizzazione.  L’attività è condotta da un praticien che ha una presenza discreta e non insegna, non interpreta e non giudica, perché il suo atteggiamento favorisce il libero fluire dell’espressione.

Le attività dell’Atelier Aeliante aperte a tutti a partire dai 3 anni di età, adulti compresi, prenderanno ufficialmente il via giovedì 14 febbraio. La partecipazione è gratuita ed è richiesta la prenotazione a Mario Motta, responsabile educativo dell’associazione Aeliante (tel 349/2883554, mariomotta55@alice.it).

Pin It on Pinterest

Share This
UA-103191071-1