Una ‘Call for Artists’ per la realizzazione del simbolo del ‘Premio Città di Capannori’

Una ‘Call for Artists’ per la realizzazione del simbolo del ‘Premio Città di Capannori’

L’amministrazione Menesini ha deciso di affidare all’ingegno e alla creatività degli artisti locali, ma anche del territorio nazionale, la realizzazione del progetto e del modello di manufatto del simbolo del ‘Premio Città di Capannori’.
Una nuova onoreficenza istituita dal Comune dopo il conferimento del titolo di ‘Città’ a Capannori da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che andrà a favore di personalità locali che si siano distinte in ambito culturale, sociale, sportivo, nel mondo dello spettacolo e delle arti ed in altri campi.

Parte da domani (giovedì 28 dicembre) una ‘Call for Artists’ tramite avviso pubblico che resterà aperta fino alle ore 17 del 1 febbraio 2018. La partecipazione è aperta a tutti coloro che sono interessati  e può essere individuale o in gruppo. Il soggetto simbolo del premio dovrà contenere elementi rappresentativi del territorio e della identità storica e culturale del Comune di Capannori.
A decretare il vincitore della ‘Call’, che riceverà un premio in denaro di 1.300 euro, sarà un’apposita commissione. Il sindaco Luca Menesini ha invitato a presiederla l’affermata artista capannorese Emy Petrini, floral designer, che grazie alle sue opere ha portato in alto il nome di Capannori sia in Italia che all’estero.

“Il prossimo marzo ricorrerà un anno dal conferimento a Capannori del titolo di ‘Città’ e vogliamo festeggiare questo prestigioso riconoscimento con un grande evento aperto a tutta la comunità che vedrà come momento centrale la consegna del  primo premio ‘Città di Capannori’ – spiega il sindaco Luca Menesini -. Per realizzare il simbolo di questa nuova onoreficenza, che dovrà contenere elementi dell’identità e della storia del nostro comune, abbiamo deciso di fare questa ‘chiamata’ per promuovere la partecipazione di artisti, in modo da poter avere a disposizione varie proposte creative tra le quali individuare quella più rappresentativa dei valori di Capannori”.

 

La documentazione e il manufatto oggetto della ‘Call’ dovranno essere inviati  per posta (fa fede la data di spedizione) o consegnati presso la sede comunale in plico o contenitore chiuso in forma anonima all’indirizzo Comune di Capannori, Segreteria del Sindaco Piazza Aldo Moro, 1 – Capannori. Per informazioni 0583 428335, sindaco@comune.capannori.lu.it.

I progetti selezionati saranno resi noti entro 15 giorni dal termine di chiusura dell’open call attraverso la pubblicazione del nome dell’autore o del gruppo in un apposita sezione sul sito www.comune.capannori.lu.it. Successivamente si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Il progetto della ‘Cittadella dello Sport’ di Capannori ha ottenuto un finanziamento di 1 milione e 200 mila euro dal Cipe

Il progetto della ‘Cittadella dello Sport’ di Capannori ha ottenuto un finanziamento di 1 milione e 200 mila euro dal Cipe

Il Progetto della ‘Cittadella dello Sport’ illustrato pochi giorni fa dal sindaco Luca Menesini ha ottenuto un finanziamento di 1 milione e 200 mila euro  da parte del Cipe al quale l’amministrazione comunale aveva inviato il masterplan dell’opera (vista l’importanza del progetto il Comune ha partecipato a più bandi per avere più possibilità) al fine di ottenere risorse per la realizzazione di un’opera che le molte realtà sportive di Capannori e di tutta la Piana di Lucca attendono da molti anni. Opera che sorgerà nell’area in cui oggi c’è il campo sportivo e la piscina comunale e che sarà realizzata in due lotti.

“Il finanziamento del Cipe per la ‘Cittadella dello sport’ è un’ottima notizia che premia il nostro impegno e ci riempie di soddisfazione  – commenta il sindaco Luca Menesini -. Queste risorse ci consentono di trasformare in realtà un sogno che Capannori ha da molti anni. Sarà infatti possibile costruire a partire dal 2018 il primo lotto di un impianto sportivo all’avanguardia, efficiente e bello per il calcio e per tanti sport ritenuti minori ma che invece reputo importanti per dare ai giovani più possibilità di scelta tra le discipline sportive da praticare. Si tratta di un  passo concreto  per creare un luogo di tutti gli sport che ci  consentirà di essere ancora più strategici e baricentrici per molte realtà sportive del comprensorio. La ‘Cittadella dello Sport’ poiché darà la possibilità a tantissimi tipi di sport di ritrovarsi nella stessa area  sarà un luogo importante anche dal punto di vista sociale, dove i ragazzi potranno  incontrarsi e conoscersi, e dal punto di vista educativo, poiché lo sport è un mezzo che diffonde valori importanti. Ringrazio il senatore Andrea Marcucci per averci segnalato il bando del Cipe  per lo sport”.

Il primo lotto dei lavori della Cittadella dello Sport di Capannori, per un importo complessivo di 1 milione e 500 mila euro (300 mila euro saranno a carico del Comune), prevede: riqualificazione campo di calcio, completo rifacimento degli spogliatoi e delle tribune; realizzazione di una pista di atletica in cui praticare la corsa, la corsa a ostacoli e la corsa a staffetta; lo spazio per il lancio del peso, il lancio del disco, il lancio del martello e il lancio del giavellotto; lo spazio per il salto in alto e quello per il salto con l’asta e il salto in lungo; la realizzazione di una pista per la corsa in bicicletta e lo skiroll.

Una volta realizzato il primo lotto, per la seconda parte degli interventi l’amministrazione comunale  ipotizza di procedere con un’impostazione mista pubblico-privato, che fa parte di un percorso di variante urbanistica. Con il secondo lotto, si realizzeranno  una piscina all’aperto, una palestra al chiuso al cui interno si potrà patricare judo, ping pong, arrampicata, due campi da calcio a cinque e a sette, basket, skate, tennis, una bocciofila e fitness.

Silvana Pisani (Pd): “Cittadella dello sport di Capannori, grande occasione per il territorio”

Silvana Pisani (Pd): “Cittadella dello sport di Capannori, grande occasione per il territorio”

“La realizzazione della Cittadella dello sport è una grande occasione per il territorio, che può far diventare Capannori un centro di riferimento nella Piana di Lucca per la salute e il benessere”. Così Silvana Pisani, segretaria del Partito Democratico di Capannori e consigliera comunale presidente della commissione consiliare sport.

“Sono veramente contenta che il Cipe abbia finanziato il progetto – commenta Silvana Pisani – Costruire un polo sportivo a Capannori è uno degli impegni che ho portato avanti fin dal mio debutto in politica. Lo sport inteso come promozione dello spirito di aggregazione, di stili di vita sani e di valori quali la competizione all’insegna della lealtà e del rispetto degli altri deve essere tra le priorità delle istituzioni affinché la comunità cresca in maniera coesa. La Cittadella della Sport farà anche compiere un salto di qualità all’area dove adesso sorgono il campo sportivo e la piscina, contribuendo al percorso di valorizzazione della frazione capoluogo. Il nuovo impianto potrà essere anche il luogo ideale per proseguire quel percorso iniziato con ‘Tutti in gioco’, la manifestazione che vuole favorire l’inclusione attraverso lo sport. Adulti, giovani e bambini potranno trovare casa alla Cittadella, perché a Capannori lo sport è più che mai aperto a tutti. L’auspicio è che, una volta completato il primo lotto, possano essere reperite le risorse per estendere la Cittadella anche ad altre discipline e per potenziare la piscina, così come previsto nel secondo lotto”.

“La Cittadella sorgerà a poche centinaia di metri dal parco pubblico di Capannori – aggiunge Pisani -. Ecco perché diventa importante che, assieme al primo lotto, venga creato un ‘Anello della Salute’ ossia un percorso in sicurezza fra questi due ‘poli’ dove i cittadini possano andare a correre oppure a passeggio. Inoltre, dobbiamo completare, installando nel parco degli attrezzi sportivi da esterno, sia per adulti sia per bambini, per dar loro la possibilità di praticare attività fisica leggera. Così anche i nonni o i genitori che accompagnano i bimbi potranno, a loro volta, utilizzare quel momento per fare attività fisica dolce. Un modo per promuovere la salute e il benessere, questo, che potrebbe anche essere esteso agli altri parchi del Comune. La salute, è proprio il caso di dirlo, deve essere a portata di mano di tutti quanti”.

Martedì 26 gennaio Concerto di Santo Stefano alla pieve di San Lorenzo a Segromigno in Monte

Martedì 26 gennaio Concerto di Santo Stefano alla pieve di San Lorenzo a Segromigno in Monte

La Filarmonica G.Puccini di Segromigno in Monte in collaborazione con l’amministrazione comunale di Capannori organizza il tradizionale concerto di S. Stefano il giorno 26 dicembre 2017 presso la Pieve di S. Lorenzo a Segromigno in Monte.
Il concerto vedrà la partecipazione straordinaria della Corale Don Vittorio Landucci di S. Vito diretta dal maestro Giorgio Fazzi.
Sotto la direzione del maestro Carlo Bardi la filarmonica assieme al coro ha preparato un programma estremante divertente ed interessante coniugando con il giusto equilibrio le proposte della tradizione (anche natalizie) assieme a brani originali mai eseguiti dalla banda.

La prima parte dedicata alla filarmonica vedrà l’esecuzione di una sinfonia di Gaetano Donizetti “Don Pasquale” assieme ad un estratto della Jazz Suite di Shostakovich ed un brano di virtuosismo strumentistico affidato al clarinetto solista Oriano Bimbi; conclude la prima parte una fantasia di musica popolare viennese.

La seconda parte è affidata al coro “Don Vittorio Landucci” che sotto la direzione del maestro Giorgio Fazzi proporrà tre brani celebri della tradizione natalizia.

La terza parte infine Coro e Banda assieme proporranno una ricca selezione dei celebri cori verdiani (dal Nabucco alla Forza del Destino) concludendo con celebri canzoni natalizie. Soprano solista Nunzia Fazzi.

L’inizio del concerto è per le ore 17:30 ad ingresso libero.

Mercoledì 20 dicembre concerto “Tribute to Mahalia Jackson”

Mercoledì 20 dicembre concerto “Tribute to Mahalia Jackson”

Mercoledì 20 dicembre, ad Artè alle 21, ci sarà il concerto “Tribute to Mahalia Jackson” con Tammy McCann & The Voices of Glory.
La band è composta da sei elementi: 3 voci soliste, tastiera/voce, basso, batteria/voce.
Tammy McCann, ha iniziato la sua carriera come musicista classico ma sin da piccola il Gospel ed il Jazz riempivano il suo cuore. Nei primi anni 2000 si dedica intensamente al Jazz ove riesce ad esprimere a fondo il suo eccellente talento vocale.
Tammy è un’interprete jazz internazionalmente riconosciuta, che ha una voce potente, affettuosa e emotivamente carica.
Dopo anni ritorna al primo amore, il Gospel, riproponendo con la rinnovata formazione The Voices of Glory, lo spettacolo dal titotlo “Tribute to Mahalia Jackson”, ancora una volta accompagnata al piano dal Maestro William Kilgore. Lo spettacolo è denominato “tributo a Mahalia Jackson”, artista della quale Tammy McCann ha sempre sentito l’influenza e dalla quale ha tratto ispirazione durante tutta la sua carriera, unitamente alle influenze del Gospel tradizionale.
Ingresso libero.

Pin It on Pinterest

UA-103191071-1