Lunedì 29 aprile gruppo di lettura sul libro Nemesi ad Artemisia

Lunedì 29 aprile gruppo di lettura sul libro Nemesi ad Artemisia

Il libro “Nemesi” di Philip Roth è al centro della discussione del gruppo di lettura di “Le emozioni che muovono il mondo” in programma lunedì 29 aprile alle ore 21.15 al polo culturale Artémisia.

Il volume, ambientato nel 1944 a Newark (Usa), parla del ventitreenne Bucky Cantor che è costretto a combattere la sua guerra privata contro un’epidemia di polio che colpisce e uccide i bambini. In una città sotto assedio, Philip Roth racconta con toccante poesia la lotta impari e senza tempo tra l’uomo e il suo destino.

Le emozioni che muovono il mondo è il ciclo di appuntamenti che, oltre al Comune di Capannori, vede la partecipazione del Cineforum Ezechiele 25,17, del Liceo scientifico Majorana, dei Volontari Nati per Leggere Toscana e la collaborazione del Corso di studi in Filosofia dell’Università di Pisa. Nasce con l’obiettivo di indagare, senza la presunzione da parte degli organizzatori di possedere un sapere precostituito da trasmettere in maniera orizzontale, il mondo degli affetti sotto molteplici punti di vista (storico, filosofico, psicologico, artistico), e prevede la realizzazione di innumerevoli attività rivolte a bambini, ragazzi e adulti di tipo laboratoriale e seminariale.

Per informazioni: polo culturale artemisia, telefono 0583936427, email artemisia@comune.capannori.lu.it

Mercoledì 8 maggio concerto del gruppo “Le Orme” ad Artè

Mercoledì 8 maggio concerto del gruppo “Le Orme” ad Artè

Cinquant’anni di successi, un nuovo disco e un sound unico.
Il grande gruppo rock progressive italiano de Le Orme torna sulle scene con un disco e un tour, che fa tappa al Cinema Teatro Artè di Capannori mercoledì 8 maggio alle 21.30 Nell’ambito della Stagione artistica promossa dal Comune e gestita da Battista Ceragioli Management
I grandi successi ma anche i due inediti del nuovo lavoro, “Sulle ali di un sogno”, un vero e proprio viaggio musicale attraverso alcune delle più belle canzoni della storica band, rivisitate e arricchite da importanti collaborazioni, tra cui quella con Francesca Michielin (voce in “Gioco Di Bimba”), l’ex King Crimson David Cross (che suona il violino in ben sei brani) e il tenore finlandese Eero Lasorla. All’interno dell’album sono presenti anche due tracce inedite: “La danza di primavera” e “Un altro cielo”.
Le Orme nascono nel 1966 a Marghera, ma è nel 1968 che arrivano al primo successo discografico “Senti l’estate che torna”, dopo l’ingresso di Michi Dei Rossi e successivamente di Tony Pagliuca, provenienti dal disciolto gruppo degli HOPOPI. Della loro lunga e prolifica carriera si ricordano due dischi d’oro, un premio della critica discografica, un tour in Inghilterra, Germania e Nord Europa, vari tour nord e sudamericani, due tour in Giappone, la collaborazione con Peter Hammill, le registrazioni nelle sale di incisione di Los Angeles, Londra, Parigi e la realizzazione del primo disco live italiano. La loro discografia si compone di 24 Album, diversi singoli e una serie infinita di compilation che han garantito alla band un posto fisso nelle vette delle classifiche discografiche per molti anni. I loro album “Collage” (1971), “Uomo di pezza” (1972) e “Felona e Sorona” (1973), a quasi 50 anni dalla loro uscita, sono ancora presenti nei negozi di dischi. LE ORME sono state e sono tuttora uno dei gruppi Progressive più importanti della scena musicale italiana e mondiale. Negli ultimi anni hanno tenuto concerti a Los Angeles (“Prog Fest”), San Francisco, Quebec City (“Prog East”), Mexico City (“Mex Prog”), Mexicali (Mex) (“Baja Prog Fest”), Buenos Aires Prog (Argentina), Rio de Janeiro (“Rarf Prog Fest”), Macaè (Rio), Aguascalientes e Chihuahua (Mex), Barcellona (“The Tiana Prog Rock Festival”), Malmoe, Rotterdam, Francoforte, Bethlehem in Pennsylvania (“Nearfest”), Montreal (“Fmpm Pro Fest”), Tokyo (“Italian Prog Fest”), Verviers (Belgio) (“Prog66meeting”), e altri ancora.
Costo del biglietto 17 euro
Per informazioni e prenotazioni tel.392.3409380

Prevendita: www.vivaticket.it

Sabato 4 maggio “Tutti in gioco 2019” in piazza Aldo Moro

Sabato 4 maggio “Tutti in gioco 2019” in piazza Aldo Moro

“Tutti in gioco” è un importante momento di sport all’insegna della solidarietà e concretizza un percorso di inclusione con la collaborazione delle varie realtà territoriali. L’evento è promosso dal Comune.

Sabato 4 maggio 2019 a partire dalle 15 fino alle 19 nella rinnovata piazza Aldo Moro di Capannori trascorreremo insieme un pomeriggio in compagnia. Un’occasione per tutti i cittadini e le famiglie.

La piazza sarà popolata dagli stand delle realtà sportive che distribuiranno materiale informativo e permetteranno ai grandi e ai piccini presenti di cimentarsi in vari sport e di conoscere le realtà sportive e di gioco del nostro territorio.

Sul palco allestito si alterneranno alcune associazioni sportive con saggi delle proprie discipline sportive.

Saranno premiate le realtà del Campionato Regionale di Calcio Balilla Paralimpico e del torneo multietnico di calcio.

La piazza ed il palco saranno animate da artisti di strada, attori teatrali, mimo e artisti circensi.

Vi aspettiamo numerosi

Per conoscere tutte le realtà sportive e gli artisti presenti consulta la nostra pagina https://www.comune.capannori.lu.it/utilizza-i-servizi/servizi/cultura-giovani-sport/sport/tutti-in-gioco/

Inaugurata la nuova piazza Aldo Moro davanti a oltre 1000 persone

Inaugurata la nuova piazza Aldo Moro davanti a oltre 1000 persone

E’ stata inaugurata questo pomeriggio (venerdì) con una bella festa alla quale hanno preso parte oltre 1000 persone la nuova piazza Aldo Moro di fronte al Municipio realizzata dall’amministrazione comunale. Un’opera importante che ha trasformato un parcheggio in un teatro all’aria aperta, un luogo dove associazioni, comitati, cittadini possono svolgere qualsiasi tipo di manifestazione, che sia sportiva, culturale, teatrale, musicale, canora e chi più ne ha più ne metta.

La nuova piazza è uno spazio pubblico a disposizione dei cittadini per il loro tempo libero, per ritrovarsi con gli amici, leggere un libro o lavorare al pc, in un luogo comodo, bello e accogliente. Luogo che ospiterà anche il mercato settimanale.

Protagonista dell’evento inaugurale di questa importante opera pubblica, apertosi con l’intervento del sindaco e la benedizione del parroco di Capannori, don Marcello, è stata la musica, grazie alla bella collaborazione che si è instaurata fra le tante associazioni provenienti dai diversi paesi di Capannori. Ad esibirsi in piazza, sotto la direzione del Maestro Carlo Pucci, sono state la Banda Spettacolo “La Campagnola” di Marlia, la Filarmonica “Alfredo Catalani” di Marlia, la Filarmonica “Gaetano Luporini” di San Gennaro, la Filarmonica “Giacomo Puccini” di Colle di Compito, la Filarmonica “Giacomo Puccini” di Segromigno in Monte, la Corale “Alfredo Catalani” di Lammari, la Corale “Santa Cecilia” di Marlia, la Corale “Domenico Pucci” di San Ginese, la Corale “Giacomo Puccini” di Camigliano, il Coro “CaPaTa” di Capannori.

Una grande esibizione musicale frutto del significativo lavoro organizzativo svolto da Andrea Petretti, presidente del Forum delle associazioni e presidente della Filarmonica “G. Puccini” di Segromigno in Monte; di Stefano Sodini, capobanda della Filarmonica “G. Luporini” di San Gennaro che ha coordinato il lavoro delle bande; di Antonio Cipriani, direttore del coro “A. Catalani” di Lammari che ha coordinato le corali. La cerimonia ha dato spazio anche alle tradizioni grazie anche alla partecipazione del gruppo storico “Casteldurante” di San Ginese di Compito.

La festa si è conclusa con una pastasciuttata per tutti.

La nuova piazza, finanziata completamente con fondi europei ed un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca (per un totale di circa 1 milione e 600 mila euro) quindi senza nessun costo a carico della comunità, è stata progettata da un gruppo di professionisti guidato da Nicola Boccaccini, che hanno partecipato al concorso di idee “Capannori Città-una comunità, quaranta paesi”,
La nuova piazza ha una pavimentazione realizzata in calcestruzzo architettonico con inserti in pietra di Matraia ed è caratterizzata dalla presenza di varie aree a verde con aiuole su piani rialzati, alberature (in tutto 42), centinaia di cespugli, siepi e rampicanti e sedute in legno ed è dotata di una nuova illuminazione generale e di illuminazione di dettaglio degli ambiti di seduta.

Alcune aiuole sono posizionate anche nello spazio di basamento tra la piazza e la terrazza.  Volendo essere anche un elemento di coesione e di identità di tutti i paesi che compongono la città di Capannori la piazza si compone di elementi caratteristici del territorio: la pietra di Matraia, camelie, olivi e piante autoctone.

Il numero dei posti auto disponibili nell’area di piazza Aldo Moro rimane sostanzialmente lo stesso. Quelli che non sono più disponibili davanti al palazzo municipale saranno recuperati in un’area adiacente al Centro Sanitario, che sarà interessata da interventi migliorativi.

Martedì 23 aprile presentazione del libro “Fulmine oltre il ponte”

Martedì 23 aprile presentazione del libro “Fulmine oltre il ponte”

Nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Liberazione, martedì 23 aprile alle ore 18 nella Sala Pardi del Polo Culturale Artemisia di Tassignano è in programma la presentazione del libro ‘Fulmine è oltre il ponte’ – vite sospese al di là della Linea Gotica- di William Domenichini promossa da Comune e Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea in Provincia di Lucca, in collaborazione con Anpi Lucca.
Dai racconti di un nonno che ha combattuto la Resistenza, tra i boschi e le valli della val di Vara, nasce un romanzo partigiano, in cui si narra del popolo e non dei re, dove i fatti realmente accaduti si fondono con le emozioni di chi le ha ascoltate fin da bambino, con la descrizione dei paesaggi ed i luoghi in cui hanno lottato i partigiani, con la ricerca documentale che l’ha impreziosita, cadenzata dai versi di Italo Calvino: “Non è detto che fossimo santi, l’eroismo non è sovrumano“.

L’iniziativa, alla quale sarà presente l’autore, si aprirà con i saluti del sindaco Luca Menesini .Interverrà Giacomo Bini in rappresentanza di Anpi Lucca. L’incontro sarà moderato da Carlo Giuntoli di Anpi Lucca.

Pin It on Pinterest

UA-103191071-1