Al via “Capannori Underground Festival”: Bobo Rondelli e Valerio Massimo Manfredi gli ospiti più attesi

Al via “Capannori Underground Festival”: Bobo Rondelli e Valerio Massimo Manfredi gli ospiti più attesi

Il cantautore livornese Bobo Rondelli e l’archeologo e scrittore di fama nazionale Valerio Massimo Manfredi sono gli ospiti più importanti di “Capannori Underground Festival 2019”, la rassegna di “Lucca Underground Festival” che si articolerà in tre appuntamenti il 12, il 19 e il 26 ottobre al teatro Artè e al polo culturale Artémisia. L’edizione di quest’anno, come testimonia il nome, marca ancora di più lo stretto legame con Capannori, che va avanti dal 2015 richiamando tanti appassionati della cultura underground. “Capannori Underground Festival” , ideato e diretto da Gianmarco Caselli, è organizzato e promosso dall’associazione Vaga (Visioni Atipiche Giovani Artisti) in collaborazione con Comune di Capannori, Provincia di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Arci comitato Lucca Versilia.

“La manifestazione si distingue da sempre per richiamare ospiti di primo piano della cultura ‘controcorrente’ – commentano l’assessore alla cultura Francesco Cecchetti e il consigliere comunale Marco Bachi -. Anche per questa edizione sono attesi esponenti di spicco dell’underground, contribuendo così a rendere Capannori sempre più un punto di riferimento locale e nazionale dell’espressione artistica ‘controcorrente’. La valorizzazione di questi aspetti fa parte del programma di arricchimento culturale che la nostra amministrazione comunale è impegnata a portare avanti da tempo”.

“Ogni anno abbiamo ospiti importanti ed eccezionali – aggiunge l’ideatore e direttore artistico della rassegna, Gianmarco Caselli – Siamo felici che il Festival sia giunto a questi livelli e che la nuova amministrazione comunale abbia confermato l’interesse per questa iniziativa”.

Il primo appuntamento è sabato 12 ottobre alle ore 17.15 al teatro Artè di Capannori con Bobo Rondelli. Il cantautore presenterà il suo libro autobiografico “Che hai da guardare”. Nella pubblicazione Rondelli “fa i conti” con chi l’ha messo al mondo, con la Livorno che lo ha visto crescere, con le donne, con la solitudine, con l’alcol e la droga e con la musica.

Il secondo evento, sabato 19 ottobre alle ore 17.15, vedrà invece la partecipazione di Valerio Massimo Manfredi, archeologo, scrittore e conduttore televisivo, sempre al teatro Artè. Manfredi concentrerà il suo intervento sulla sua ultima fatica letteraria, “Quinto comandamento.” Nel suo libro Manfredi ricostruisce le vicende di un sacerdote del Novecento, Padre Mario Giraldi che, dopo aver aiutato i partigiani durante la Seconda Guerra Mondiale, pochi anni dopo parte per la sua prima missione in Congo.

L’ultimo appuntamento di “Capannori Underground Festival” è per sabato 26 ottobre, al polo culturale Artémisia a Tassignano alle ore 17.15 con Dome La Muerte, il noto dj che negli anni ’80 e ’90 è stato punto di riferimento di generazioni di toscani desiderosi di ballare musica alternativa. Dome La Muerte parlerà della musica underrgound italiana negli anni ’80-’90 e, nella stessa serata, Marco Puccinelli presenterà il suo repertage fotografico “Siberia, alla ricerca dell’infinito.” La serata si concluderà con una performance di Marianna Perilli sulla Beat Generation.

www.luccaunderground.it, Facebook e Instagram @luccaundergroundfestival

‘Ottobre Canta’:al via il 29 settembre la nuova rassegna di musica sacra

‘Ottobre Canta’:al via il 29 settembre la nuova rassegna di musica sacra

Si chiama ‘Ottobre Canta’ la nuova rassegna dedicata alla musica sacra e non solo, promossa dal Comune in collaborazione con la Misericordia di Capannori che a partire da domenica 29 settembre prevede quattro concerti gratuiti nelle chiese meno conosciute del territorio comunale.  A proporre i brani più celebri del repertorio sacro saranno cori e corali locali.

“’Ottobre canta’ è una manifestazione con la quale vogliamo offrire una nuova opportunità culturale di qualità alla nostra cittadinanza  e, al contempo, valorizzare alcune chiese del territorio meno note, ma che sono dei veri gioielli dal punto di vista architettonico e storico – afferma l’assessore alla cultura Francesco Cecchetti -. Ma c’è anche un terzo obiettivo, ovvero promuovere i cori e le corali del nostro territorio che per noi rappresentano una vera ricchezza sul piano artistico e musicale e che per questo meritano di essere valorizzati e fatti conoscere ad un pubblico sempre più ampio”.

Il primo appuntamento musicale è in programma domenica 29 settembre alle ore 17.30 nella chiesa di San Cristoforo a Lammari e vedrà protagoniste la Corale ‘Alfredo Catalani” diretta dal maestro Antonio Cipriani e il gruppo vocale ‘ Vox Clara’ diretta dal Maestro Giuliana Menchini. La rassegna proseguirà sabato 5 ottobre alle 17.30 nella chiesa di San Antonio Abate a San Colombano e vedrà esibirsi il coro parrocchiale di San Colombano diretto dal Maestro Gloria Serafini  e il gruppo vocale ‘Vox Clara’. Il terzo concerto di ‘Ottobre Canta’ tenuto dal Coro di Tofori diretto dal Maestro Federico Lunardi e dal Coro parrocchiale di S.Pietro a Marcigliano diretto dal maestro  Roberta Carignani è in programma domenica 13 ottobre alle 17.30 nella Chiesa dello Stefani in via di Tofori a Camigliano. Il quarto e ultimo appuntamento musicale della rassegna si terrà domenica 20 ottobre alle 16.30 nella chiesa di San Martino in Ducentola a Marlia con l’esibizione della Corale Santa Cecilia di Marlia diretta da Maestro Carlo Pucci e del coro parrocchiale ‘S.Lorenzo’ di Segromigno in Monte diretto dal Maestro Piera Linguiti.

Inizia il 19 settembre il nuovo percorso ‘”…E io ti cullerò” rivolto a donne e uomini in attesa di un figlio

Inizia il 19 settembre il nuovo percorso ‘”…E io ti cullerò” rivolto a donne e uomini in attesa di un figlio

Prenderà il via giovedì 19 settembre, alle ore 21.15, nella sede del nido ‘Il Grillo Parlante’ di Capannori il secondo percorso del 2019 del progetto ‘…E io ti cullerò’ promosso dall’associazione Paideia e dal Comune di Capannori.

Un percorso gratuito di accompagnamento per donne e uomini in attesa di un figlio che rappresenta un’opportunità importante per affrontare insieme e con l’aiuto di esperti, sia prima che dopo il parto, le tematiche legate alla maternità e alla paternità, all’educazione dei figli, ai rapporti esistenti all’interno della famiglia.

‘…E io ti cullerò’ prevede incontri a cadenza settimanale in orario serale con la partecipazione di  psicologi, pedagogisti, antropologi, educatori di nido d’infanzia ed ostetriche. Ai partecipanti saranno anche date informazioni sull’allattamento, lo svezzamento e l’alimentazione naturale. L’iniziativa, che si protrarrà fino alla primavera,  si concluderà con un corso di massaggio neonatale e successivamente sarà realizzata una festa pubblica intitolata ‘L’albero del tuo nome’ che prevede anche la consegna ai genitori che vi hanno partecipato di una pianta che riporta una  targhetta con il nome del bambino.

“Questo progetto ormai attivo da diversi anni dà un sostegno importante e concreto alle coppie in attesa di un figlio che, grazie alla presenza di esperti che mettono a loro disposizione la loro professionalità, hanno l’opportunità di affrontare i temi legati alla genitorialità sotto molteplici aspetti – afferma l’assessore alle politiche educative  Francesco Cecchetti -. Un’iniziativa che ha anche un risvolto sociale, perché negli anni ha costruito una rete sul territorio dando ai neo genitori la possibilità  di avere punti di riferimento sia per quanto riguarda le professionalità che il reciproco aiuto tra i  componenti del gruppo che affrontano l’eccezionale esperienza legata  alla nascita di un figlio”.

Per  iscrizioni associazione Paideia 349 8431366, info@paideiacapannori.it e  Ufficio nidi d’infanzia tel. 0583 428436, asilinido@comune.capannori.lu.it.

Festa dell’Aria, il volo vincolato raddoppia: si potrà salire in mongolfiera sabato 14 e domenica 15 settembre

Festa dell’Aria, il volo vincolato raddoppia: si potrà salire in mongolfiera sabato 14 e domenica 15 settembre

Una delle attrazioni più popolari della Festa dell’Aria, il volo vincolato in mongolfiera, quest’anno raddoppia e conferma l’accessibilità alle persone con disabilità. Per la quindicesima edizione della manifestazione il Comune di Capannori, promotore dell’evento in collaborazione con Regione Toscana, Aero Club Lucca, Aero Club d’Italia, Aeroclub Volovelistico Toscano e Fondazione Cassa di Risparmio di Luca, ha deciso che saranno due i giorni in cui i cittadini potranno salire sui palloni aerostatici. L’appuntamento è fissato per sabato 14 domenica 15 settembre alle ore 19.30nell’area di piazza Aldo Moro a Capannori.

Protagoniste del volo vincolato saranno due mongolfiere speciali, Robo Woozi, a forma di robot, e il Picchio Picchiarello Blu, un pallone dove è raffigurato un simpatico volatile. Quest’ultima mongolfiera sarà utilizzabile dal pubblico solo domenica 15 ed avrà la particolarità di essere accessibile alle persone con disabilità, dato che sarà dotata di un particolare cesto con rampa di accesso; chi ha difficoltà motorie o è in sedia a rotelle potrà quindi salire in cielo.

“Stiamo definendo un programma molto intenso per la Festa dell’Aria, perché vogliamo che quest’anno sia più che mai interessante e coinvolgente – spiega l’assessora allo sport e al turismo, Lucia Micheli -. Gli anni scorsi abbiamo registrato un particolare interesse per il volo vincolato in mongolfiera, che è diventato uno degli eventi imperdibili della manifestazione. Abbiamo quindi deciso di portare a due i giorni in cui si potrà provare l’ebbrezza del volo nella nuova location dell’area di piazza Aldo Moro. La nostra amministrazione comunale da sempre si distingue per l’attenzione alle tematiche dell’accessibilità; anche per questo il volo vincolato della domenica sarà effettuato su una mongolfiera su cui potranno salire le persone con disabilità. Le famiglie inoltre apprezzeranno i colori simpatici e accattivanti delle due mongolfiere del volo vincolato. Invito quindi tutti a partecipare alla Festa dell’Aria”.

Robo Woozi proviene dal Brasile ed è pilotata dal Filipe Totest, vice campione brasiliano. È una special shape, ossia una mongolfiera a forma speciale,  che ha le sembianze di un robot di colore arancione e rosso. Prodotta nel 2018, è  alta 27 metri e ha un diametro di 12 metri, per un un volume complessivo di oltre 2.500 metri cubi. Ha già fatto impazzire grandi e piccini partecipando a festival delle mongolfiere in tutto il mondo, come negli Usa, Taiwan e Stati Uniti.

Il Picchio Picchiarello Blu ha la forma della classica mongolfiera e in ogni occasione è ,molto fotografata grazie ai sui colori sgargianti. A Capannori la si vedrà in versione accessibile grazie a una collaborazione fra Mongolfiere.it e Flyballoon.

Entrambe le mongolfiere parteciperanno anche alle gare di volo libero del  Trofeo Aerostatico Internazionale “Città di Capannori” che si terranno sabato 13 e domenica 14 nei cieli di Capannori e al Balloon Glow, lo spettacolo notturno di illuminazione, in programma sabato 13.

La Festa dell’Aria 2019 è si terrà dal 6 al 15 settembre. I filoni che la  saranno quattro: all’aeroporto di Capannori il Campionato italiano di acrobazia a motore (dal 6 all’8 settembre) e ilCampionato italiano di acrobazia aerea in aliante (dal 13 al 15 settembre). Nell’area di Piazza Aldo Moro a Capannori il XXXII Campionato italiano di mongolfiera (dal 10 al 14 settembre) e il Trofeo aerostatico internazionale “Città di Capannori” (dal 13 al 15 settembre).

Il programma completo della Festa dell’Aria sarà presto disponibile anche sul sito ufficiale della manifestazione: www.flyairevents.org. Facebook: Festa dell’Aria Capannori

Cettina Donato, la prima donna italiana direttrice d’orchestra, a ottobre ad Artè

Cettina Donato, la prima donna italiana direttrice d’orchestra, a ottobre ad Artè

Ospite d’eccezione al teatro Artè di Capannori per gli eventi collaterali di Lucca Jazz Donna che si svolge in parallelo al programma del festival dedicato ai talenti jazz al femminile organizzato dal Circolo Lucca Jazz insieme al Comune di Lucca, al Comune di Capannori, alla Provincia di Lucca, con il sostegno dalla Regione Toscana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Fondazione Banca del Monte di Lucca e della Banca del Monte di Lucca.

Venerdì 4 sabato 5 ottobre ad Artè si terrà la masterclass di piano jazz di Cettina Donato, ospite del festival. Pianista, compositrice, direttore d’orchestra e arrangiatrice, Cettina Donato ha fondato negli USA un’orchestra jazz a suo nome con cui ha realizzato l’album Crescendo,(2012). In Europa è stata invitata presso diversi festival jazz, in Italia ha partecipato ad alcuni tra i più importanti jazz festival tra cui Umbria Jazz e ha diretto Orchestre Sinfoniche esibendosi in celebri teatri. È stata riconosciuta la prima donna italiana Direttore d’Orchestra a dirigere Orchestre Sinfoniche con un repertorio jazz da lei totalmente arrangiato. È nella classifica del JazzIt Award tra i migliori arrangiatori italiani in ambito jazz. Collabora con il regista e attore Ninni Bruschetta per diverse produzioni teatrali.

Tutti gli eventi collaterali si svolgeranno dal 28 settembre al 26 ottobre 2019 in diversi auditorium e teatri di Lucca e Capannori.

La mostra

Durante i concerti, nei locali dei teatri, sarà visitabile la mostra “Le donne nell’.. immaginario svelato”, a cura della Cooperativa Sociale La Mano Amica di Lucca. Si tratta di una selezione dell’esposizione che la cooperativa sta portando in tour sul territorio all’interno del calendario di eventi organizzato per i 30 anni dalla sua nascita. Sono quadri nati da un’arte diversa, realizzati da artisti forse inconsapevoli e per questo ancora più affascinanti. Sono le opere delle persone con disabilità mentale che frequentano i servizi della cooperativa sociale. Si chiama art brut, in inglese è conosciuta come outsider art, in Italia ribattezzata “arte irregolare”. Tanti nomi per descrivere un’espressione artistica unica, che racconta il mondo interiore di persone con problematiche mentali che hanno avuto modo di esprimersi in laboratori di arte figurative, nei centri diurni e nelle residenze di Lucca e della Versilia. Le opere sono state selezionate da Nadia Buonamici e Giuliana Batignani entrambe arte-terapeute della cooperativa.

La mostra è fatta di ritratti, collage, figure astratte che restituiscono a chi li osserva un mondo nuovo, da scoprire, da cui traspare sofferenza e purezza. “Sono artisti speciali, che riescono a stupirci – spiega Elisabetta Gonnella, responsabile area Salute mentale della cooperativa La Mano Amica – La loro è un’arte irregolare, che nasce dal profondo, è pura perché non contaminata da imposizioni sociali eppure manda messaggi estremamente chiari. Con questo progetto abbiamo voluto dare la possibilità di esprimersi a persone che hanno delle capacità artistiche potenti, ma che, a causa delle difficoltà che vivono, non potrebbero mai emergere. L’arte ha una grande funzione di riabilitazione, è anche un canale di comunicazione importante per noi terapeuti. Ma soprattutto è per loro gratificante, perché gli restituisce un posto all’interno della comunità”.

Le jam session

Nei dopo concerti del 28 settembre, 17, 18 e 19 ottobre 2019, Jam Session dalle 23,30 all’Antico Caffè delle Mura con i musicisti protagonisti delle serate del festival. Ingresso libero.

La partnership

Giovedì 10 ottobre 201 9il salone principale della mostra di  Werner Bischof al Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art ospiterà la performance del duo jazz Daniela Acquavia e Chiara Coli “Great Ladies in Music”.

Grazie alla partnership con l’importante istituzione lucchese, per il pubblico di Lucca Jazz Donna sarà possibile accedere al museo con una riduzione per tutta la durata del festival.

Gli altri appuntamenti

Sabato 5 ottobre 2019, nell’ambito degli eventi della giornata dell’ABI “Invito a Palazzo”, concerto jazz alla Banca del Monte di Lucca. Ingresso libero.

Sabato 12 ottobre 2019 alle 17 Lucca Jazz Donna incontra gli studenti del Liceo Musicale Passaglia nell’auditorium dell’istituto scolastico con un concerto delle allieve musiciste. Ingresso libero.

Sabato 12 ottobre 2019alle 21 serata al Caffè delle Mura con “Lady Ippocdrate sings the Blues”, serata a favore dell’associazione Lucchese Arte e Psicologia Archimede, presentata da Michela Panigada. Sulpalco tre medici cantanti dell’associazione “Non solo Ippocrate”: Patrizia Bisegna, ortodontista di Roma, Rosaria Correnti, neuropsichiatra infantile di Catania, e Enrico Marchi, neuropsichiatra, special guest. Ingresso libero.

Venerdì 18 ottobre 2019, nel pomeriggio, a Palazzo Ducale si tiene la tradizionale tavola rotonda “I talenti al femminile”, con un piccolo omaggio musicale. Ingresso libero.

Lunedì 21 ottobre 2019 alle 21 proiezione del film “A qualcuno piace caldo”, al Cinema Centrale in collaborazione con il Circolo del Cinema.

Per informazioni: www.luccajazzdonna.it; Centro Pari opportunità della Provincia di Lucca, Cortile degli Svizzeri, 2 (0583.417.489, centro.po@provincia.lucca.it) e Comune di Lucca, Ufficio relazioni con il pubblico, via del Moro, 17 (0583.44.24.44, urp@comune.lucca.it).

Domenica 18 agosto I poeti dell’amore perduto nella pieve di Badia di Cantignano

Domenica 18 agosto I poeti dell’amore perduto nella pieve di Badia di Cantignano

Domenica 18 agosto, alle ore 21,15 nella Pieve di Badia di Cantignano nell’ambito del Francigena International Arts Festival, in collaborazione con il Comune è in programma il concerto “I poeti dell’amore perduto” in omaggio a Faber, Tenco e alla Scuola genovese.

Uno spettacolo molto coinvolgente, un percorso attraverso la canzone d’autore italiana ed i suoi grandi interpreti. Canzoni note ai più rivisitate e proposte in una chiave raffinata e moderna.
Un inno all’amore di coppia, ma anche all’amore per la terra, per la vita, per le diversità, per la libertà.

Laura de Luca, voce e flauto; Meme Lucarelli, chitarra; Alessio Bianchi, tromba e flicorno;Andrea Pacini, percussioni.

Ingresso libero.

Pin It on Pinterest

UA-103191071-1